Personaggi

Personaggi

Simona De Rosa, voce sublime e generosa a Watamu

La vocalist jazz ha lasciato il cuore in Kenya e promette di tornare

31-01-2018 di redazione

Una voce incantevole, perfetta. Di quelle che è un sublime piacere ascoltare appoggiarsi sulle note jazz dei grandi standard internazionali.
La cantante napoletana Simona De Rosa, che da tempo divide la sua vita tra l’Italia e New York, ha regalato una serata splendida agli spettatori dei venerdì live del Come Back Club di Watamu.
E ha trovato un altro ambiente ideale per lei, non tanto professionalmente quanto umanamente.
Ma se è vero che anima e passione sono alla base di qualsiasi carriera artistica, siamo certi che questa vacanza in Kenya per Simona sarà molto più di un semplice tuffo nel relax tropicale.
“Napoli, New York, Watamu. Ho trovato il vertice del mio triangolo ideale – spiega la vocalist che ha all’attivo tre dischi e collaborazioni illustri – se la città dove sono nata rappresenta la mia indole, il cuore e l’approccio musicale alla vita, gli Stati Uniti sono stati la mia rampa di lancio, l’affinamento e la spinta professionale. Ora umanamente e con tutta l’anima mi sento anche vicina a quest’Africa”.
E’ bastata una vacanza, a parte la bella parentesi dello show al Come Back, per aprire a Simona una nuova finestra sulla meraviglia.
“Devo ammettere che, per un carattere sensibile come il mio, il Kenya è stato un approccio quasi traumatico – ammette la cantante jazz – appena scesa dall’aereo notare tutta quella povertà, quel senso di abbandono al cospetto della natura maestosa dell’Africa, mi ha dato un senso di sconforto che quasi avrei voluto tornare subito indietro. Poi però ho iniziato ad osservare attentamente le persone, la loro vita, i loro sorrisi, la loro filosofia. E ho capito che questo è un luogo speciale, dal quale senti di non volerti più separare. Dopo qualche giorno ho detto ai miei genitori, che mi avevano convinto a venire qui in vacanza – ma perché non ci fermiamo a vivere qui? – ”.
Simona De Rosa ha una carriera in ascesa, tra il Vecchio e il Nuovo Continente. In Italia suona e si esibisce con il quintetto del sassofonista Daniele Scannapieco, collaboratore principe di Mario Biondi. 
A New York è entrata nel giro dei locali esclusivi di Manhattan dove si esibisce la “créme” del jazz americano, e ha partecipato a session e tributi importanti, come quello a Duke Ellington.
“Ma l’abbraccio di Watamu è stato indimenticabile e portare qui il mio canto è stata un’emozione forte – spiega Simona – anche perché grazie alla mia serata ho potuto dare il mio piccolo contributo ad aiutare questa gente a crescere, devolvendo il mio cachet alla Marafiki Primary School di Mida. L’educazione è l’aspetto più importante per dare un futuro e una speranza ai giovani africani, sono felice di aver conosciuto persone che si dedicano a questo”.
Simona De Rosa promette di tornare a Watamu prossimamente.
“Credo di aver preso il mal d’Africa ancora prima di lasciare questo Paese – ammette la jazz singer – e la prossima volta spero di poter lasciare qui ancora un po’ del mio cuore e della mia voce”.

FOTO GALLERY
TAGS: simona de rosade rosa kenyajazz kenyacantante kenyamusica watamucome back club watamu

Le serate live del Come Back Club di Watamu si impreziosiscono con un concerto davvero straordinario, questo venerdì.
Sul palco del locale di Watamu...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo la bellissima serata live di sapore latin-jazz, con il chitarrista e cantante Michel Ongaro, dall'incredibile voce baritonale e con i suoi ospiti a sorpresa, e la spettacolare esibizione della jazzista partenopea Simona De Rosa , il Come Back Club...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo il successo dei martedì in jazz e degli spettacoli di Freddie e Sbringo sugli italiani in Kenya, il Come Back Club di Watamu punta sempre più sulla musica di qualità e dal vivo in prima serata.
Questo venerdì...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una vacanza rilassante a Watamu, con uno scatto che trasuda felicità marina e solare in una delle spiagge della riserva marina di Mida Creek pubblicato su Instagram, anche per smentire...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata musicale di altissimo livello, quella che è stata organizzata dal Come Back Club di Watamu per il prossimo martedì 9 gennaio.
Al polistrumentista Marco "Sbringo" Bigi, conosciutissimo a Malindi e Watamu per le sue serate da "one man band" (soprattutto al piano...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

A Watamu la festa degli innamorati si festeggia sulla spiaggia e sotto le stelle.
Potere degli incantevoli scenari davanti all'Oceano Indiano tra le sinuose baie e la spiaggia bianca e ampia della Jacaranda Bay, tra gli isolotti dell'isola dell'amore e della...

LEGGI TUTTE LE PROPOSTE

A Mombasa è un idolo, primo rapper a firmare per l'importante etichetta del divo Diamond Platinumz, la Wasafi Records.
Stiamo parlando di Suleiman Chikuku Abdallah, conosciuto dai fans e dai circuiti video-radiofonici con il nome d'arte di Chikuzee.
Il suo stile...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Cenare sotto l'affascinante e romantica luce della luna piena, con i piedi sulla sabbia bianca e sotto gli occhi il luccichio dell'Oceano Indiano.
Cose che...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Freddie è tornato a Watamu ed è stato subito pienone al Come Back Club.
"Freddie Comes Back" era il titolo dello spettacolo che ha fatto ridere e pensare il pubblico del ristorante-discoteca di Watamu, con le parodie "kenianizzate" di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Qualcuno raccontava che negli anni Sessanta, al Simbad Hotel di Malindi, il sabato sera arrivava l'orchestra da Mombasa e nella grande terrazza con vista mare si ballava lo swing americano, perché i proprietari dell'albergo costruito alla moresca erano statunitensi.
Mercoledì...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se il Come Back Club è l'indiscusso punto di ritrovo di ogni sera a Watamu, con il suo bar sempre affollato e pieno di allegria, con l'ospitalità del suo "deus ex machina" Mario Ciampi e quel misto di Africa ed...

LEGGI TUTTO

Dopo alcuni anni, Turisanda torna a scommettere sul Kenya e sceglie Watamu per portare i suoi clienti tramite le agenzie di viaggio, il suo sito internet e l'ingente portafoglio clienti guadagnato in tanti anni di Tour Operator.
Il Turisanda Club...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya viene spesso definito giocando sugli opposti: “gioia e dolore”, “miseria e nobiltà”, “croce e delizia”, “inferno e paradiso”.
Il segreto della nostra splendida Watamu è che, pur non sottraendosi a questa ineluttabile regola dell’Africa, prende il meglio da...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Luci sulla stagione di Paparemo Beach, iniziata giovedì scorso con il primo beach party "a fari spenti" per scaldare i motori.
Serata andata oltre le aspettative per un classico di Watamu che era già molto atteso e che da qui in...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"Quelli che sono arrivati a Watamu vent’anni fa in vacanza e non sono ancora ripartiti.
Quelli che sono in Kenya da tre giorni ma hanno già capito tutto..."
Così ha iniziato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dalle "kibanda" di Watamu al magnifico scenario di Piazza Plebiscito a Napoli, per sfilare in un galà della moda accanto a stilisti affermati a livello mondiale come Rocco Barocco.
Questa la storia dei capi d'abbigliamento delle sartine di Watamu aiutate...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO