Ultime Notizie

NEWS

Aggiornamenti per chi rientra dal Kenya

Quarantena ridotta, tamponi obbligatori e altro

22-04-2021 di redazione

Il rinnovo del DPCM da parte del Presidente del Consiglio Draghi, lo scorso marzo, non ha cambiato di fatto nulla in materia di viaggi oltre l'Europa, ovvero la cosiddetta "area Schengen". Restano vietati quindi ufficialmente gli spostamenti per turismo.
Ci sono invece novità appena introdotte per chi torna dall’Africa e dai paesi di fascia D e E di cui anche il Kenya fa parte.
Chi ha la seconda casa in Kenya o un regolare contratto d'affitto o ha motivi comprovati di urgenza può dimostrarli con un'autocertificazione ed allegati documenti ed imbarcars, previo visto online rilasciato dalle autorità keniane.
Per disposizione delle autorità dell’Immigrazione keniana alle compagnie aeree, infatti chi non avrà il visto online non sarà nemmeno imbarcato su un volo diretto in Kenya. Ricordiamo che per compilare il visto online bisogna andare al link  accounts.ecitizen.go.ke/register/visitor del sito dell’immigrazione keniana.
Il fatto che tanti connazionali stiano partendo comunque per turismo e non vengano controllati in aeroporto non rappresenta una certezza totale di possibilità di essere imbarcati. A volte vengono effettuati controlli casuali, a volte un impiegato pignolo al check-in può farvi perdere viaggio e biglietto.
Poi c'è il capitolo "necessaire" per l'emergenza pandemia: 

TAMPONE: Per entrare in Kenya è necessario presentare all’aeroporto di Nairobi o Mombasa il Tampone PCR (non sierologico, non altro tipo di analisi) effettuato non più di 96 prima della partenza. Questo recita il protocollo keniano e viene segnalato anche dal nostro Ministero degli Esteri. Tuttavia ultimamente può accadere che ci siano indicazioni sulle 96 ore prima dell’arrivo in Kenya. Questo è già capitato ed è un problema di interpretazione del protocollo (che in inglese dice “before travel”, quindi “prima del viaggio”). Per essere totalmente certi di entrare in Kenya, conviene quindi avere il Tampone effettuato non più di 96 ore dall’arrivo in Kenya.
CON QUESTI REQUISITI NON CI SARA' BISOGNO DI QUARANTENA
QR CODE: Bisogna ottenere il codice QR che verrà scansionato dalle autorità keniane per avvertire il Ministero della Salute ed altri uffici della vostra presenza sul territorio keniano. Lo potete ottenere compilando ed inviando questo FORM: https://ears.health.go.ke/airline_registration/

Per tornare dal Kenya, oltre a dover presentare in uscita a Mombasa o Nairobi il tampone fatto 96 ore prima (e farlo non vi sottrae dalla quarantena, che è sempre comunque soggetta a controlli occasionali o alla vostra comunicazione all'ASL), da Gazzetta Ufficiale del 17 aprile 2021 ora si deve presentare un tampone molecolare (PCR) o antigenico effettuato al massimo 48 ore prima nel Paese di partenza. 
Si consiglia quindi di fare sempre e comunque il tampone PCR nonostante fino ad ora nominalmente l'obbligo per l'imbarco di ritorno in Italia può essere richiesto solo dalle compagnie aeree e non ci siano comunicazioni ufficiali scritte dal parte del Governo keniano, ormai ai controlli prima dei check-in viene comunque chiesto.
Come confermato dallo stesso comunicato, la quarantena al ritorno dal Kenya viene ridotta da 14 a 10 giorni.
 

TAGS: italia kenyatampone kenyanews kenya

Noi lo raccomandiamo ormai da mesi, nonostante diversi connazionali continuino a portare le loro testimonianze, specialmente a mezzo social, sul fatto che siano riusciti a partire ugualmente: conviene fare il tampone PCR anche in uscita dal Kenya, e farlo in...

LEGGI TUTTO

La notizia del film che Spielberg avrebbe girato a Malindi era un pesce d'Aprile di Malindikenya.net, WAC, Watamukenya.net e Kenyaoggi.
Tutti i siti e pagine social si sono uniti nello scherzo per affermare che Watamu è bellissima e sicura...anche senza...

LEGGI TUTTO

Non immaginavamo di ricevere così tanti messaggi, mail, post sulle varie pagine e gruppi di Facebook che parlano di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Marco Cavalli, quarantacinquenne piemontese di Alessandria, è il nuovo Corrispondente Consolare Italiano a Watamu. 
Lo ha reso noto ufficialmente l'Ambasciata d'Italia a Nairobi. 
Facendo riferimento al Consolato Onorario d'Italia a Malindi, Cavalli farà da tramite tra i connazionali di stanza...

LEGGI TUTTO

"Mi ha fatto davvero piacere tornare a Watamu dopo un anno e vederla rifiorita di turisti":
Così l'Ambasciatore d'Italia a Nairobi Mauro Massoni, a margine del concerto del violinista Francesco D'Orazio, ieri a Malindi.
Parlando con watamukenya.net, Massoni ha ribadito l'interesse...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La satira, la poesia e gli aneddoti sugli italiani in Kenya tornano a Watamu per un'altra divertente serata.
Freddie del Curatolo e Marco "Sbringo" Bigi saranno domenica 4 febbraio al Mapango...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anni fa a Watamu con mille lire si comperava un’aragosta viva al porto.
Oggi se c’è ancora un’aragosta rimasta viva, ti paga lei mille scellini per lasciarla in pace.

LEGGI TUTTO

Un cagnolino simil yorkshire gira da qualche giorno sulla spiaggia e nei pressi del Blue Bay di Watamu, senza padrone.
Un turista lo ha accudito e sta cercando di capire se sia stato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Lui si chiama Michael Soi, ha 49 anni e da oltre venti è considerato uno dei più innovativi, geniali e dissacranti artisti del Kenya.
Pittore, illustratore e creativo della pop-art dalla spiccata vena satirici..

LEGGI TUTTO

Gli mshakiki sono spiedini di carne, simili come presentazione agli arrosticini della tradizione del centro Italia.
Possono essere di bovino, pollo o capretto e ideale, prima della preparazione, è la frollatura della carne in frigo e la marinatura con olio, sale, pepe...

LEGGI TUTTO

Le serate live del Come Back Club di Watamu si impreziosiscono con un concerto davvero straordinario, questo venerdì.
Sul palco del locale di Watamu...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non occorre attendere le vacanze di Natale per vedere animarsi Watamu.
Presto arriveranno gli habitué italiani che, crisi timori o referendum a parte, non hanno intenzione di perdersi il clima, la tranquillità e la natura della costa keniota nemmeno quest'anno.LEGGI TUTTO

Il più grande Tour Operator d'Italia, Alpitour (fatturato annuo 1300 milioni di euro) ha formalmente acquisito il secondo, Eden Viaggi (400 milioni) in un'operazione che...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Io ed Enrico abbiamo coronato un sogno in Kenya, e precisamente a Watamu.
Siamo una coppia nella vita già da sei anni, ma avevamo voglia di coronare il nostro amore con una cerimonia indimenticabile e una grande festa da condividere con...

LEGGI TUTTA LA STORIA

Uno speciale sul Kenya, con gran risalto a Watamu e al nuovo corso turistico che sta rilanciando la destinazione più fascinosa della costa keniana.
E' andato in onda...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La stagione non è ancora finita e Watamu continua ad attirare turisti e immancabilmente vip e influencer.
Il ...

LEGGI L'ARTICOLO