Mal d'Africa

MAL D'AFRICA

Una coinvolgente ossessione

"ho come la sensazione di essere stata lì mille volte"

29-12-2015 di Vittoria Campese

Persona pragmatica all’apparenza, ho avuto sempre un certo scetticismo per queste sensazioni inspiegabili……poi, per caso, un viaggio in Kenya.
L’Africa non mi ha mai attirato veramente, era uno di quei viaggi che avrei voluto fare in coda, solo dopo averne fatti tanti altri….e invece, fallito un viaggio sognato in sud-america, mi si presenta l’opportunità di andare in Kenya, invitata da mia sorella con un gruppo di persone che non conosco.
Apparentemente un viaggio a rischio noia…o incompatibilità con le persone….ma è l’anno in cui compirò trent’anni…..penso che valga la pena di rischiare per regalarmi un po’ di emozioni……
Parto, tra mille perplessità perché sono a rischio contagio scarlattina (la mia coinquilina l’aveva presa nei giorni prima della mia partenza), arrivo in Kenya con la febbre e una congestione devastante partita in aereo….atterriamo, si apre il portellone e due dipendenti dell’aereoporto di Mombasa ci accolgono con un jambo jambo…..e una sensazione strana mi ha pervaso……
Pullman per watamu….mi guardo intorno, occhi annebbiati dalla febbre, e ho come la sensazione di essere stata lì altre mille volte.
Da quel giorno cominciano una serie di coincidenze, alchimie strane che fanno dei miei sconosciuti compagni di viaggio…una famiglia che condivide ogni più piccola sensazione io senta…senza bisogno di parole…..e così comincio a capire….che queste cose non accadono dovunque…..
Poi parte questa settimana che doveva essere una vacanza….ma che è stata un’esperienza: è stata magia, è stato fondersi con i ragazzi e la cultura in maniera totale…..dai pomeriggi passati dal sarto con Fred, come se fossi a casa mia, ai giochi all’orfanotrofio con la voglia di passare del tempo con i bambini e non di fare una visita da turisti, con foto, lecca lecca e saluti….dagli occhi di noel ai canti ininterrotti di Rachel….dal sorriso di wendy agli abbracci di Betty…
E’ stato mare, ma non solo, è stata natura, ma non solo, sono stati colori, sorrisi, rapporti, esperienze lette negli occhi della gente, è stato le 3 di notte nelle strade sperdute del villaggio con la sister italiana, fred e shaggy….è stato il relax dopo cena, sono state le serate al come back come fosse casa nostra, è stato il rapporto andato oltre gli scellini….sono state le mani tese, sono stati gli sguardi, le corse in tuc tuc…è stato un ritorno all’origine, guardando quello che ogni giorno rincorro……..sapendo di non vedere la meta…e capire che c’è qualcosa di più…..che apparentemente vale meno di quello che ho…ma che probabilmente è la ricompensa maggiore….
E ora è quella sensazione ininterrotta, a volte entusiasmo, a volte malinconia; quella che cerchi di spiegare alla gente e che la gente identifica solo come voglia di un’altra vacanza….è quel tonfo allo stomaco quando guardi i colori delle foto, i sorrisi dei tuoi nuovi amici, le parole ricordate……..è quel respiro che sembra mancare, è il grigio che cerchi di colorare…..ricordando ogni sfumatura…..è quella voglia di tornare,…..per costruire….con la paura che sia davvero solo un facile entusiasmo post-vacanza…..ma con la viscerale sensazione che questa volta non è così.
Il mio mal d’Africa è una profonda, piacevole, intensa, coinvolgente ossessione….. 

TAGS: Vittoria CampeseCome Back MalindiShaggy Malindi

Una serata musicale di altissimo livello, quella che è stata organizzata dal Come Back Club di Watamu per il prossimo martedì 9 gennaio.
Al polistrumentista Marco "Sbringo" Bigi, conosciutissimo a Malindi e Watamu per le sue serate da "one man band" (soprattutto al piano...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Uno spettacolo unico, sicuramente l'ultimo del 2017 a Watamu, e forse senza replica.
L'occasione per ridere di noi italiani con intelligenza e passare una serata inedita e divertente in compagnia di due consumati istrioni, tra monologhi, battute, musica e canzoni.LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se il Come Back Club è l'indiscusso punto di ritrovo di ogni sera a Watamu, con il suo bar sempre affollato e pieno di allegria, con l'ospitalità del suo "deus ex machina" Mario Ciampi e quel misto di Africa ed...

LEGGI TUTTO

Dopo il successo dei martedì in jazz e degli spettacoli di Freddie e Sbringo sugli italiani in Kenya, il Come Back Club di Watamu punta sempre più sulla musica di qualità e dal vivo in prima serata.
Questo venerdì...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Marco Cavalli, quarantacinquenne piemontese di Alessandria, è il nuovo Corrispondente Consolare Italiano a Watamu. 
Lo ha reso noto ufficialmente l'Ambasciata d'Italia a Nairobi. 
Facendo riferimento al Consolato Onorario d'Italia a Malindi, Cavalli farà da tramite tra i connazionali di stanza...

LEGGI TUTTO

"Quelli che sono arrivati a Watamu vent’anni fa in vacanza e non sono ancora ripartiti.
Quelli che sono in Kenya da tre giorni ma hanno già capito tutto..."
Così ha iniziato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"In Africa si torna sempre".
E' una delle frasi più usate e stereotipate sul continente Africano, ma contiene in sè diverse verità.
Spesso anche dopo un solo breve soggiorno turistico ci si affeziona e ci si lega magicamente alle sensazioni uniche...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Viene inaugurata oggi a Watamu la nuova filiale della banca keniana Diamond Trust Bank (DTB).
L'inaugurazione, a cui sono invitati i correntisti di Malindi e anche tutte le altre persone interessate che gravitano attorno alla cittadina, è fissata per questa...

LEGGI TUTTO

Da voci che arrivano dagli ambienti commerciali di Nairobi, la compagnia di supermercati di grande distribuzione nazionale "Tuskys" vorrebbe aprire un terzo supermercato nella Kilifi County, dopo quelli di Kilifi e di Mtwapa.
La decisione sembra caduta su Watamu e...

LEGGI TUTTO

"Fully booked" è la parola di questa fine d'anno, per quanto riguarda Watamu.
Significa "tutto esaurito" ed è quel che stanno registrando gli hotel e i resort della cittadina diventata il punto di riferimento costiero del Kenya.
Le strutture alberghiere...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Nell'ambito della presentazione del "Kenya Beach Destination Strategy", il rapporto sul rilancio del turismo commissionato dal Governo del Kenya all'agenzia spagnola THR, ieri a Malindi si è parlato anche della destinazione Watamu.
"Una meta turistica che dovrà essere completamente sganciata...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

A Watamu il turismo è ormai un fenomeno a sé da ogni possibile vicissitudine del Kenya.
Questo è un dato di fatto ormai assodato e la buona notizia è che

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' Jacaranda Bay la spiaggia più bella di Watamu, lo dicono centinaia di appassionati d'Africa, turisti e residenti italiani che amano la costa del Kenya.
Una settimana di votazioni, più di quattromila preferenze tra i lettori dei due portali watamukenya.net...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E LA CLASSIFICA FINALE

Galeotta fu una campagna elettorale di qualche mese fa a Watamu, con pranzo al 7 Islands Resort.
Raila Odinga, leader dell'Orange Democratic Movement e dell'opposizione di governo, sfidante per la seconda volta dell'attuale presidente del Kenya Uhuru Kenyatta, è ormai...

LEGGI TUTTO

Da antiche scritture arabe, si sa che la foresta di Arabuko si estendeva da appena fuori Malindi fino quasi a Kilifi ed era popolata da belve feroci, serpenti velenosi (cobra soprattutto) ed elefanti, che spesso arrivavano fino alle spiagge inesplorate...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il mio Mal d'Africa ha un nome, Watamu.
Conosco poco del Continente Nero, ho visitato il parco nazionale dello Tsavo e la riserva dell'Amboseli, ho visto le cascate Vittoria in Zambia e ho fatto volontariato per due settimane in Uganda.LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO