Ultime Notizie

ARTE

Le opere di Di Genni dal 12 gennaio in mostra al Come Back Club

Nel locale di Watamu, sempre più legato ad arte e spettacolo, i "maridadi" dell'artista italiano

10-01-2018 di redazione

"In Africa si torna sempre".
E' una delle frasi più usate e stereotipate sul continente Africano, ma contiene in sè diverse verità.
Spesso anche dopo un solo breve soggiorno turistico ci si affeziona e ci si lega magicamente alle sensazioni uniche di libertà, alle bellezze naturali, ai colori, alle ampiezze degli orizzonti, si ritrova e si instaura un rapporto ancestrale tra noi e Mama Africa.
Si ritorna sempre, non solo fisicamente ma il più delle volte con la memoria, i ricordi o con le piccole azioni del quotidiano.
Durante questa stagione turistica a cavallo tra il 2017 e il 2018, sembra che questo senso di desiderio e di amore per l'Africa sia stato fortissimo ed in tanti sono finalmente tornati.
E il Kenya quest'anno torna ad esaltarsi anche nella bellezza espressa dall'arte.
Chi meglio di Domenico Di Genni, pittore italiano che ormai da anni ha fatto di Malindi e Watamu i luoghi della sua ricerca e produzione artistica, poteva testimoniare questo ritorno?
Da sabato 12 gennaio l’artista di Termoli, ma ormai keniano d’adozione, matrimonio e paternità, espone negli spazi del Come Back Club, Disco & Restaurant, centro nevralgico della vita movimentata e calda delle notti di Watamu,
Di Genni, diplomato in pittura all’Accademia di Belle Arti di Firenze e in Scultura a Brera, torna con una mostra personale dal titolo "Maridadi" che in swahili significa decorare, abbellire, impreziosire. I disegni con l'hennè sulle mani delle donne sono chiamate maridadi, cosi come le coloratissime collane dei masai e dei samburi, fino alle decorazioni a parete tipiche della cultura Arabo Swahili. In Kenya i “Maridadi” sono ovunque.
E' un ciclo pittorico nuovo che narra, attraverso una serie di ritratti di varie etnie d'Africa, la passione e la cultura delle genti, nel curarsi ed abbellirsi con approssimativi gioielli creati dalla natura o da materiali di riciclo, tipici della cultura africana.
Negli ultimi anni l'artista molisano ha vissuto a Malindi dipingendo numerose opere ispirate a questa nostra amata terra.
Ritratti, natura, paesaggi, animali, ha affrontato il tema Africa nelle sue più svariate forme, regalandoci col tempo un ulteriore bagaglio culturale ed opere d'arte uniche e passionali.
Così come numerose sono le mostre ed i progetti che ha realizzato in Kenya.
Dalla mostra "ISHARA" nel Kola Beach di Mambrui, alle numerose mostre a Garoda Resort e Kobe Suite resort, "Mandhari" "Exotica". 
Dalla gestione di una galleria d'arte insieme all'artista Mari Verriello nel lussuoso Billionaire di Flavio Briatore, ad una collezione permanente di oltre 30 opere uniche al "the Villa" boutique hotel a Diani beach, fino alla mostra "Portraits" all'hotel Peponi a Lamu.
Numerosissime le case di residenti di Malindi, Watamu, Mombasa che negli anni hanno scelto di collezionare le sue opere.
La nuova mostra conferma anche la tendenza del Come Back di aprire a tutte le forme d’arte, che sono essenza del piacere del vivere. E’ un'occasione in più per lasciarsi andare al divertimento di Watamu con un ottimo drink, circondati da arte e cultura.

FOTO GALLERY
TAGS: domenico di gennicome back watamumaridadi di genniarte watamuarte kenya

A Watamu è nata una nuova boutique, proprio nel centro turistico della cittadina.
Sulla via principale, cinquanta metri dopo il supermarket "Mama Lucy" da qualche giorno trovate il negozio di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

La satira, la poesia e gli aneddoti sugli italiani in Kenya tornano a Watamu per un'altra divertente serata.
Freddie del Curatolo e Marco "Sbringo" Bigi saranno domenica 4 febbraio al Mapango...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Viviamo in un periodo storico in cui l’arte, oltre al valore intrinseco e storico di portatrice di bellezza e di stimolatore della mente, assume un ruolo sociale molto importante: può aiutare l’essere umano nelle sue battaglie per la tutela dell’ambiente...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Virgola è uno dei più noti ed importanti marchi italiani nell'ambito dell'hairdress e il suo storico fondatore e titolare Rinaldo Rampon è un innamorato del Kenya.
Da anni frequenta Watamu e le sue spiagge, ma non solo.
Dal suo "mal d'Africa"...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se il Come Back Club è l'indiscusso punto di ritrovo di ogni sera a Watamu, con il suo bar sempre affollato e pieno di allegria, con l'ospitalità del suo "deus ex machina" Mario Ciampi e quel misto di Africa ed...

LEGGI TUTTO

Dalle "kibanda" di Watamu al magnifico scenario di Piazza Plebiscito a Napoli, per sfilare in un galà della moda accanto a stilisti affermati a livello mondiale come Rocco Barocco.
Questa la storia dei capi d'abbigliamento delle sartine di Watamu aiutate...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le serate live del Come Back Club di Watamu si impreziosiscono con un concerto davvero straordinario, questo venerdì.
Sul palco del locale di Watamu...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Potrebbe sembrare un caso, ma quando i primi pescatori di origine araba alcuni secoli fa chiamarono il piccolo villaggio vicino a Malindi “Watu Tamu”, ovvero “Luogo della gente dolce” (poi contratto in “Watamu”), non potevano immaginare che la dolcezza a...

LEGGI TUTTA LA STORIA

Dopo il successo dei martedì in jazz e degli spettacoli di Freddie e Sbringo sugli italiani in Kenya, il Come Back Club di Watamu punta sempre più sulla musica di qualità e dal vivo in prima serata.
Questo venerdì...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya viene spesso definito giocando sugli opposti: “gioia e dolore”, “miseria e nobiltà”, “croce e delizia”, “inferno e paradiso”.
Il segreto della nostra splendida Watamu è che, pur non sottraendosi a questa ineluttabile regola dell’Africa, prende il meglio da...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Non ci stancheremo mai di segnalare le opere buone degli italiani sulla costa keniota.
Questa è la volta di una scuola elementare ed asilo (nursery and primary school) di Gede, voluta dalla Onlus "Jambo Watoto".
La Saint Dominique, dedicata alla...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata musicale di altissimo livello, quella che è stata organizzata dal Come Back Club di Watamu per il prossimo martedì 9 gennaio.
Al polistrumentista Marco "Sbringo" Bigi, conosciutissimo a Malindi e Watamu per le sue serate da "one man band" (soprattutto al piano...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"Quelli che sono arrivati a Watamu vent’anni fa in vacanza e non sono ancora ripartiti.
Quelli che sono in Kenya da tre giorni ma hanno già capito tutto..."
Così ha iniziato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo la bellissima serata live di sapore latin-jazz, con il chitarrista e cantante Michel Ongaro, dall'incredibile voce baritonale e con i suoi ospiti a sorpresa, e la spettacolare esibizione della jazzista partenopea Simona De Rosa , il Come Back Club...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Uno spettacolo unico, sicuramente l'ultimo del 2017 a Watamu, e forse senza replica.
L'occasione per ridere di noi italiani con intelligenza e passare una serata inedita e divertente in compagnia di due consumati istrioni, tra monologhi, battute, musica e canzoni.LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Metti una splendida struttura che sembra una torre disegnata da Gaudì in mezzo alla foresta ancora vergine di Watamu, ad un centinaio di metri dall'oceano e dalla lunghissima bianca spiaggia tra Turtle Bay e Garoda. 
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO