Ultime Notizie

PARCHI

Ngare Ndare, un paradiso incontaminato ancora poco conosciuto

Una foresta vergine, tra cascate ed elefanti

08-03-2021 di redazione

Lo chiamano il “paradiso di Tarzan”.
Le azzurre piscine formate dalle cascate della foresta di Ngare Ndare, tra rocce liane ed animali selvatici sono indiscutibilmente una delle meraviglie del Kenya da poter visitare.
La lussureggiante foresta indigena di Ngare Ndare, patrimonio naturale dell’UNESCO, sorge ai piedi del Monte Kenya, al confine tra le Contee di Laikipia e di Meru e tra le note e frequentate riserve Borana e Lewa, di cui costituisce un corridoio vitale che la collega alle pendici della più alta montagna del Paese e che è un percorso utilizzato ancestralmente dagli elefanti.
Tuttavia rimane una gemma nascosta e non molto frequentata, se non da residenti e da chi già conosce la zona.
Dal 2009 è sotto la tutela del Ngare Ndare Forest Trust, gestito dalle comunità locale in accordo con il Kenya Forest Service.
Passeggiate tra infinite varietà di alberi e piante, tra liane e grotte, sentieri di foglie e di terra rossa con il cinguettio di tantissime specie di uccelli e il fruscio di scoiattoli, conducono dopo un’ora di marcia dalla zona di campeggio ai piedi delle cascate che, con strapiombi di roccia alti fino a 15 metri, formano laghetti di acqua cristallina e molto fredda che i residenti locali conoscono come “le piscine”. Davvero arduo fare il bagno ma nella stagione calda, con debita preparazione, l’esperienza è unica. Specie se capita un elefante a guardare dall’alto le vostre evoluzioni (le passeggiate devono essere sempre effettuate con una guida). Difficilmente i pachidermi scendono a bagnarsi alle cascate, per la difficoltà a risalire, anche se secondo i racconti locali è capitato di trovare una famigliola felice e sguazzante.
Negli anni passati la foresta è stata circondata da terreni agricoli, sviluppati sul lato meridionale e vi sono stati scontri dei contadini con gli elefanti che scendevano a valle danneggiando i loro raccolti. Anche qualche (fortunatamente piccolo) incendio ha minato l’ecosistema, ma ultimamente le comunità delle sei tribù indigene (Ngare, Ndare, Manyagalo, Mbuju, Kisima e Subuiga) si sono alleate per creare un’economia sostenibile che rispetti la foresta. Oltre ad agricoltura e pastorizia, la Trust promuove l’apicoltura, la raccolta di erbe curative, la piantumazione di alberi di pronta crescita per non procurarsi legna da ardere abbattendo le secolari piante della foresta ed altre attività che possono essere anche finanziate dall’ecoturismo.  Già una ventina di giovani locali, dopo un addestramento necessario, hanno trovato lavoro diventando guardie forestali a Ngare Ndare.
Un paradiso incontaminato da salvaguardare...e visitare!

 

TAGS: foreste keyaavventura kenyangare ndare

Un' incredibile avventura raccontata in un libro che si é meritato la fama di «classico dell’avventura».
Un campo di prigionia britannico e tre italiani decisi a scappare per tentare la scalata al monte Kenya...

LEGGI TUTTO

Il Parco Nazionale di Aberdare é situato nella regione centro-occidentale del Kenya, circa 150 Km a nord di Nairobi.
Il Parco prende il nome dalla catena montuosa che lo circonda, la Aberdare Range, la terza per importanza del Kenya e...

LEGGI TUTTO

Le mutazioni climatiche globali, che riguardano in parte anche il Kenya, hanno effetti, sia positivi che negativi, sulla fertile terra dell’equatore africano.
Uno di questi, dato dal sempre più stretto collegamento temporale e climatico tra le grandi piogge, tra maggio...

LEGGI L'ARTICOLO

A Watamu c’è chi la conosce come “Mama Zawadi” e chi come la Signora dei Legni del Mare.
Qua li chiamano “driftwood”, tronchi  portati, levigati o scolpiti dalla corrente dell’Oceano Indiano.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya è una delle destinazioni più varie e straordinariamente ricche di occasioni uniche, emozioni per tutti ed attrazioni per ogni tipo di appassionato o esperto di avventura. Se per molti il Paese africano è soprattutto sinonimo di Natura selvaggia,...

LEGGI L'ARTICOLO

Metti una splendida struttura che sembra una torre disegnata da Gaudì in mezzo alla foresta ancora vergine di Watamu, ad un centinaio di metri dall'oceano e dalla lunghissima bianca spiaggia tra Turtle Bay e Garoda. 
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ci sono diversi modi di viaggiare sulla costa del Kenya: c’è la vacanza “tutto compreso” in un villaggio turistico o ...

LEGGI L'ARTICOLO

Abbiamo selezionato dieci frasi che esprimono un sentimento dedicato all'Africa, intesa più come entità spirituale e morale, storica e sociale più che come realtà geografica. Le parole selezionate...

LEGGI TUTTO

Watamu la bella.
Malindi la magica.
Watamu la giovane e frizzante.
Malindi antica ma ancora interessante.

LEGGI TUTTO

Situato tra i laghi Naivasha e Nakuru, per quanto piccolo, il lago Elmenteita (conosciuto anche come Elemantaita) è uno dei più importanti della Great Rift Valley in Kenya, in quanto è il terreno di riproduzione e di alimentazione per molte...

LEGGI TUTTO

L'Africa nel destino fin da bimbo.
Il Kenya vissuto come un incanto, un giardino d'esperienze, una promessa.
Per Matteo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Lago Turkana, chiamato anche Mare di Giada a causa del notevole, quasi incandescente colore delle sue acque che appaiono

LEGGI TUTTO

La bellezza della natura intorno a Watamu è il primo  biglietto da visita di questa meravigliosa...

LEGGI L'ARTICOLO

La bellezza della natura intorno a Watamu è il primo  biglietto da visita di questa meravigliosa località turistica del Kenya.
Venti chilometri prima di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ben conosciamo la storia e i travagli del continente africano: pochi ceppi e migliaia di tribù sparse su una superficie di circa 30 milioni di chilometri quadrati, che hanno pagato un amaro dazio all’evoluzione del mondo occidentale, subendo eguale trattamento...

LEGGI TUTTO

Uno dei simboli della costa keniana è senza dubbio il dhow, la tipica imbarcazione swahili.
Un tempo solo a vela, oggi anche col supporto del motore, il dhow da classico mezzo di lavoro per pescatori con l’avvento del turismo...

LEGGI TUTTO