Solidarietà

SCUOLE

La scuola di Gede è sempre più speciale

Altri lavori e donazioni grazie agli amici di Maurizio Beghelli

31-07-2017 di redazione

La scuola di Gede è davvero speciale.
Non soltanto perchè si chiama "special school" e perché i suoi studenti sono bambini straordinari, ma perché riceve e trasmette amore.
Quello che si può fare per la scuola per disabili motori e mentali appena fuori Watamu non è legato al futuro, all'ormai famoso ed abusato motto "aiutiamoli a casa loro", ma maledettamente ancorato al presente.
Un presente che significa cercare di alleviare le fatiche e i traumi di tanti piccoli esseri che sono la rappresentazione umana della sfortuna.
Nati con menomazioni importanti nel Continente dove c'è meno assistenzialismo, e in un Paese in cui tradizionalmente sono visti come "creature del demonio" e solitamente abbandonati o lasciati a se stessi nei villaggi, come innocui parassiti.
La scuola speciale di Gede sarebbe poco più che un cumulo di catapecchie e un luogo poco ospitale, se da qualche anno a questa parte un'anima pura italiana, Maurizio Beghelli, rappresentante milanese malato d'Africa e di generosità, non si spendesse oltre i propri limiti per questa causa.
Abbiamo già documentato più volte i progetti, i lavori fatti (dal piccolo panificio alle aule nuove), le feste, le donazioni e il miglioramento delle condizioni di alunni e insegnanti.
Ora, come tutti i mesi di agosto, Maurizio e i suoi amici sono pronti a tornare e a dare il loro contributo, unitamente a quello già fatto avere durante questi mesi di assenza dal Kenya.
Chiunque può visitare la Gede Special School e vedere cosa è diventata. Mancano ancora tante cose da fare, servono banchi, sedie, zanzariere, armadietti.
In allegato, un Pdf con i progetti in corso e la maniera semplice ed economica con cui si può dare una mano.

http://www.watamukenya.net/images/uploads/files/GSS%20SMALL%20PROJECT%20PRESENTATION%20%20ver_5_2-opt.pdf
 

FOTO GALLERY
TAGS: Maurizio BeghelliGede Special SchoolSolidarietà Watamu

La riapertura della scuola, nei giorni scorsi, è stata festeggiata in maniera particolare alla Gede Special School.
Un po' perché già di per sé la scuola vicino a Watamu è un ambiente particolare che stringe il cuore e affetta l'anima,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Loro sono i più puri, i più dolci e i quelli irrimediabilmente senza speranza, se non quella di un sorriso e di gioie date dalla solidarietà che non pretende domani, che non chiede riconoscenza e che non può costruire il...

LEGGI TUTTO

L'istruzione in Kenya vive momenti drammatici sotto molti punti di vista e lo Stato quasi mai è presente per risolverli.
Oggi riaprono le scuole dopo la pausa estiva e si va verso l'ultimo trimestre tra mille problemi.
Chi ne ha...

LEGGI TUTTO

Anche una “graphic novel” sul Corriere della Sera e un racconto autopubblicato a sfondo sociale, tra le tante iniziative italiane e non per aiutare la Gede Special School. Iniziative che hanno innestato una vera e propria “gara” di solidarietà che...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Da qualche giorno, il Buffalo Camp, lodge appena fuori dal Parco Nazionale dello Tsavo Est, ha un nuovo proprietario.
L'Osteria Group di Maurizio Corti si è aggiudicato l'asta che assegnava la concessione del Governo per gestire e organizzare il campo...

LEGGI TUTTO

Non ci stancheremo mai di segnalare le opere buone degli italiani sulla costa keniota.
Questa è la volta di una scuola elementare ed asilo (nursery and primary school) di Gede, voluta dalla Onlus "Jambo Watoto".
La Saint Dominique, dedicata alla...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

I residenti e le comunità della foresta di Arabuko Sokoke protestano contro gli scavi ai suoi margini.
La grande foresta pluviale della costa keniana, che da Gede si estende fino a Matsangoni a sud e a Mijomboni e Jilore a...

LEGGI TUTTO

Ci sarà anche un bar con la riproduzione delle rovine di Gede (Gede Ruin Coffee Shop) tra le meraviglie del nuovo Hemingways di Watamu.
Il luxury beach resort, residence e bar ristorante è in restyiling ormai da un anno e si prepara...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Avete mai sentito parlare del toporagno elefante?
E' una delle specie animali che ancora sopravvivono nella foresta di Arabuko Sokoke, tra Gede e Mida, non distante da Watamu.
E' un luogo di visite turistiche ma mai abbastanza pubblicizzato, perché impervio...

LEGGI TUTTO

Un grave lutto ha colpito la comunità di Watamu e la solidarietà in Kenya. 
E' mancato dopo lunga malattia, all'età di 68 anni, Mario Rossi, ideatore e fondatore della Marafiki Primary School sull'isola di Kadaina nel Mida Creek, progetto che...

LEGGI TUTTO

Gede si trova tra Malindi e Kilifi, nella regione costiera del Kenya, 94 km a nord della città di Mombasa.
Le sue rovine raccontano di un’insediamento storico, uno dei più antichi di tutta l’area costiera dell’Est Africa di cui sia...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Ogni anno è una festa per i bambini di Watamu, ma dietro c'è il gran lavoro della Onlus italiana "Mai Più Violenza Infinita" e dell'organizzatrice Virginia Ceravolo che rende la vita migliore a tanti piccoli scolari della cittadina, con l'aiuto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Migliorano le infrastrutture a Watamu.
E' un processo lento ma che da i suoi frutti, com'è stato precedentemente per l'illuminazione di tutta l'arteria principale e come sarà per il collegamento della strada costiera con Malindi, via Mayungu.
Ora è in...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Jacaranda Beach Resort da un po' di tempo a questa parte a Watamu non è solo sinonimo di turismo e di accoglienza, con la bellezza del suo mare e la qualità dei suoi servizi, ma soprattutto per la popolazione locale...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Un sorriso in più per tanti bambini del villaggio nella zona del Blu Bay di Watamu e per gli alunni della Brilliant School, grazie all'associazione "Mai più Violenza Infinita", a Expoitaly e al Marina Restaurant che ha ospitato ieri una...

LEGGI TUTTO

La bellezza della natura intorno a Watamu è il primo  biglietto da visita di questa meravigliosa località turistica del Kenya.
Venti chilometri prima

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO