Mal d'Africa

MAL D'AFRICA

La mia Africa

"il viaggio non soltanto allarga la mente, le da forma" (Chatwin)

29-08-2016 di Matilde Calamai

Appena si aprono le porte dell'aereo e si scende la scaletta che poggia sul territorio africano (Mombasa) non si può non venir pervasi da una sensazione di magia.
L'aria pare essere più dolce, si sentono odori sconosciuti probabilmente di terre lontane e sicuramente ciò che ci colpisce di più è la luce paradisiaca.
Ecco che comincia come un virus ad annidarsi dentro di te il Mal D'Africa. Non si avverte subito perchè questa antica terra ti entra dentro lentamente fino a diventare un amore folle che non riuscirai più a dimenticare.
Durante le mie visite in questo splendido angolo del mondo ho visto persone impazzire lasciando tutto e ricominciare da capo.
Sembra impossibile raccontato su una pagina di un sito, ma vi assicuro che non è un sogno, non è una storia inventata per affascinare, ma è la pura verità.
Molti lasciano lavoro, sicurezze e tutto quello che hanno per vivere in questa magica terra.
Mentre in Italia, come in Europa, si fatica per sopravvivere bene (sembra un paradosso visto che là le persone non muoiono di fame) in Africa ci si può inventare da zero qualsiasi tipo di attività.
Chi si trasferisce, oltre a pensare alla propria sopravvivenza, riesce ad aiutare anche la popolazione locale offrendo lavoro o semplicemente aiutandoli economicamente.
Quello che mi ha colpito del Kenya appena arrivata è stato il paesaggio. Lo stesso che sogni quando stressato dal lavoro o dalle pressioni della nostra società consumistica (e permettetemi, superficiale) chiudi gli occhi e cerchi di immaginarti il paradiso.
Ovviamente ti scontri subito con la povertà della genete e vedi che vivono in capanne di sterco di mucca e fango costruite con fatica.
Per sentirsi virili e veri uomini devono fare molti figli e non importa se loro non hanno abbastanza cibo e condizioni consone per delle piccole creature, l'importante è averne tanti.
E se muoiono? Ti rispondono che è la vita. 
Non possiamo giudicare o cercare di capire, perchè hanno un'altra prospettiva della vita e noi abbiamo il dovere di rispettarla.
Ciò che è diverso ci spaventa, si sa, ma dobbiamo cercare di comprendere e rispettare queste persone. Aiutando qualcuno che non te lo ha chiesto non fai certo del bene all'altro, ma solo a te stesso, conservando poi l'illusione di aver fatto qualche cosa di "giusto".
Quindi in questa terra bisogna entrare in punta di piedi e cercare di capire le vere necessità, la loro mentalità. Tutte cose che un turista non può conoscere.
Viaggiare, esplorare i confini del mondo è un po' come sondare i nostri mondi interiori...e allora non mi resta che augurarvi un "buon viaggio".

TAGS: Matilde CalamaiChatwinMy own Africa

Questa sera alle 20.30 al Marina Restaurant di Watamu, il viaggiatore, documentarista e scrittore Marco Novati presenta il suo diario di viaggio nell'Est Africa dal titolo "Africa Maisha Marefu" (lunga vita all'Africa), affiancato dall'artista Bice Ferraresi, che ne ha curato la...

C'era anche un po' di Kenya alla fiera del turismo internazionale di Rimini, il TTG dove quest'anno né il Kenya Tourist Board, né altre associazioni turistiche del Kenya hanno partecipato.
La presenza di Lily Palm Resort e della agenzia di...

LEGGI TUTTO

Premetto: non sono una fanatica del mare e delle vacanze al caldo.
Non impazzisco nemmeno per i villaggi turistici e le vacanze organizzate.
La cosa che mi ha portato in Africa, in Kenya è stata il bisogno di relax.
Stressata...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Klorida e Simone hanno realizzato il loro più bel sogno in Africa, a Watamu.
Klorida è una ragazza semplice, molto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Aveva quasi 35 anni, il grande scrittore americano Ernest Hemingway, quando vide per la prima volta il Kenya.
Lui, grande viveur e appassionato di emozioni forti, cacciatore di donne e di animali, si era da poco tempo appassionato di pesca...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"In Africa si torna sempre".
E' una delle frasi più usate e stereotipate sul continente Africano, ma contiene in sè diverse verità.
Spesso anche dopo un solo breve soggiorno turistico ci si affeziona e ci si lega magicamente alle sensazioni uniche...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Contea di Kilifi crede molto in Watamu e punta forte sul suo sviluppo per farne l'hub turistico principale della regione.
Lo spiega il segretario generale Owen Baya, che annuncia investimenti importanti per il marketing, particolarmente in Inghilterra, Francia e...

LEGGI TUTTO

Ci sono almeno due modi di fare il lavoro di agente di viaggio: uno è quello, serio e professionale intendiamoci, di indicare a secondo delle richieste la meta di una vacanza, mostrando brochure e cercando strutture, offerte speciali, rapporti qualità-prezzo....

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una voce incantevole, perfetta. Di quelle che è un sublime piacere ascoltare appoggiarsi sulle note jazz dei grandi standard internazionali.
La cantante napoletana Simona De Rosa, che da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Una serata di gala con concerto dal vivo, per la consueta festa della luna piena di Papa Remo Beach a Watamu.LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non più tardi di cinque anni fa a Nairobi girava la storia (che da più parti assicurano fosse vera) che un Ministro del Governo ed addirittura alcuni dirigenti del Ministero del Turismo non fossero al corrente dell'esistenza di Watamu.
Per...

LEGGI TUTTO

Dalla NGO italiana Karibuni Onlus, una nuova motoambulanza per l'ospedale di Gede.
Il mezzo è importantissimo nelle comunità rurali della costa keniota per raggiungere le persone bisognose anche nei villaggi che non sono direttamente serviti da strade praticabili per un'autoambulanza...

LEGGI TUTTO

Si chiama "Camping Safari". 
E' la nuova frontiera delle escursioni esclusive, per chi ama davvero la Natura selvaggia africana e vuole vivere a diretto contatto con l'habitat di fauna e flora, senza rinunciare a sicurezza e comfort.
Sempre più turisti...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo la bellissima serata live di sapore latin-jazz, con il chitarrista e cantante Michel Ongaro, dall'incredibile voce baritonale e con i suoi ospiti a sorpresa, e la spettacolare esibizione della jazzista partenopea Simona De Rosa , il Come Back Club...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La satira, la poesia e gli aneddoti sugli italiani in Kenya tornano a Watamu per un'altra divertente serata.
Freddie del Curatolo e Marco "Sbringo" Bigi saranno domenica 4 febbraio al Mapango...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Quattro giorni di promozione, accordi e distribuzione serrata a Nairobi per la terza edizione del magazine "What's Best in Kilifi County", prodotto da malindikenya.net e watamukenya.net per pubblicizzare le destinazioni turistiche della Contea di Kilifi e in...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO