Storie

STORIE DAL KENYA

La biblioteca viaggiante del Kenya

La cultura si muove a dorso di cammello

27-08-2015 di Freddie del Curatolo

E' vero, come scrisse Ryszard Kapuscinski, uno dei più attenti ed evocativi pensatori d'Africa, che la storia, nel Continente Nero, si trasmette per via orale e da leggenda diventa mito, ma la cultura, la prosa e la letteratura hanno bisogno di carta, di pagine, di parole scritte.
In una sola parola, di libri. 
Nel Kenya più povero e desolato, ci sono decine e decine di chilometri senza una biblioteca, con scuole improvvisate sotto acacie e baobab, o in capanne provvisorie.
Sono le regioni nordorientali di Wajir e Garissa, dove la polvere della savana più aspra si deposita sulla pelle e penetra nelle vene, mescolandosi al sangue che spesso viene versato per dispute sui pochi terreni coltivabili o sui passaggi del bestiame. 
L'associazione Kenya Library Service ha donato qualche anno fa a Rashid Mohamed Farah, un nomade di Wajir che si sposta di villaggio in villaggio con una mandria di cammelli, una vera e propria biblioteca viaggiante. 
La "Camel Mobile library" si sposta come i pastori di quelle regioni, a dorso di cammello. Sono pesanti scatole che portano sogni, fantasia e immaginazione. 
Libri adatti specialmente ai bambini, che hanno la possibilità di prenderne in prestito due per volta, per poi restituirli al passaggio successivo della biblioteca cammellabile, il mese dopo.
"Molti degli insediamenti che raggiungo - ha spiegato Rashid alla BBC - sono formati da pastori nomadi, impossibile creare per loro postazioni fisse in cui trovare qualcosa da leggere, qui la cultura si deve spostare come loro, a dorso di cammello".

TAGS: Biblioteca CammelloLibri KenyaCultura KenyaCamel Library

Questa sera alle 20.30 al Marina Restaurant di Watamu, il viaggiatore, documentarista e scrittore Marco Novati presenta il suo diario di viaggio nell'Est Africa dal titolo "Africa Maisha Marefu" (lunga vita all'Africa), affiancato dall'artista Bice Ferraresi, che ne ha curato la...

La satira, la poesia e gli aneddoti sugli italiani in Kenya tornano a Watamu per un'altra divertente serata.
Freddie del Curatolo e Marco "Sbringo" Bigi saranno domenica 4 febbraio al Mapango...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Uno spettacolo unico, sicuramente l'ultimo del 2017 a Watamu, e forse senza replica.
L'occasione per ridere di noi italiani con intelligenza e passare una serata inedita e divertente in compagnia di due consumati istrioni, tra monologhi, battute, musica e canzoni.LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"In Africa si torna sempre".
E' una delle frasi più usate e stereotipate sul continente Africano, ma contiene in sè diverse verità.
Spesso anche dopo un solo breve soggiorno turistico ci si affeziona e ci si lega magicamente alle sensazioni uniche...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche una “graphic novel” sul Corriere della Sera e un racconto autopubblicato a sfondo sociale, tra le tante iniziative italiane e non per aiutare la Gede Special School. Iniziative che hanno innestato una vera e propria “gara” di solidarietà che...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

"Mi ha fatto davvero piacere tornare a Watamu dopo un anno e vederla rifiorita di turisti":
Così l'Ambasciatore d'Italia a Nairobi Mauro Massoni, a margine del concerto del violinista Francesco D'Orazio, ieri a Malindi.
Parlando con watamukenya.net, Massoni ha ribadito l'interesse...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dalle cucine dei migliori ristoranti del mondo e dalla Rai a preparare ghiottonerie per i bambini di Watamu.
Il "cuoco contadino" Pietro Parisi, volto di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Una Watamu sempre più Vip, in cui la bella stagione non finisce mai. 
Ormai la località turistica del Kenya ha preso il posto di Malindi e di tante altre mete un tempo definite "esclusive".
I tempi sono cambiati e oggi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dalle "kibanda" di Watamu al magnifico scenario di Piazza Plebiscito a Napoli, per sfilare in un galà della moda accanto a stilisti affermati a livello mondiale come Rocco Barocco.
Questa la storia dei capi d'abbigliamento delle sartine di Watamu aiutate...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Durante le prossime feste natalizie e di fine anno, a Watamu e sulla costa del Kenya arriveranno circa 5 mila italiani, secondo le stime di tour operators, siti di prenotazioni online e compagnie di volo.
Ecco dieci regole che conviene seguire...

LEGGI TUTTE LE INFORMAZIONI

Uno speciale sul Kenya, con gran risalto a Watamu e al nuovo corso turistico che sta rilanciando la destinazione più fascinosa della costa keniana.
E' andato in onda...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindi è una cittadina che si affaccia sulle rive dell’Oceano Indiano, situata a 120 km circa da Mombasa e a poche miglia dalla foce del fiume Sabaki, che nel suo alto corso viene chiamato Galana ed è di fatto il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Pole Pole si rinnova e diventa “fusion”.
Lo storico locale di Watamu, da anni punto di riferimento di tanti turisti e locali, si è rifatto il look e ha intrapreso una nuova strada.
Il Ristorante Pizzeria, Lounge Bar e...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Viviamo in un periodo storico in cui l’arte, oltre al valore intrinseco e storico di portatrice di bellezza e di stimolatore della mente, assume un ruolo sociale molto importante: può aiutare l’essere umano nelle sue battaglie per la tutela dell’ambiente...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

La passione per il Kenya, l'incanto di Watamu e l'incontro con la gente del posto possono fare piccoli miracoli.
Come ad esempio aiutare a far nascere dal nulla una scuola, dove le possibilità di avere un'educazione decente sono minime.
 

LEGGI LA STORIA E GUARDA LA FOTOGALLERY