Ultime Notizie

VIVERE IN KENYA

Quanto costa vivere a Malindi e Watamu: cinque esempi

Dall'africanizzato all'italiano nababbo, costi mensili sulla costa keniana

21-06-2021 di redazione

Quanto può costare veramente vivere a Malindi e Watamu senza lavorare?
Con quanto un pensionato o chi ha una rendita può campare assaporando il dolce far niente?
Considerato il ritorno prepotente della voglia di "cambiare vita" e la crescente malsopportazione dell'Italia, noi di malindikenya.net abbiamo aggiornato gli studi fatti a suo tempo e le esperienze "sul campo", e stilato cinque categorie di connazionali "tipo", residenti o semi residenti. Sono spese al netto di alcune consigliabili precauzioni, come un'assicurazione sanitaria che copra trasporto in ospedale privato e almeno 10 mila euro di spese per le prime cure (prezzo medio circa 500 euro all'anno).
Ecco i risultati, aggiornati a marzo 2021:


1.  AFRICANIZZATO
Appartamento nei quartieri locali poveri (Ngala 4, Muyeye o Mtangani a Malindi, Timboni a Watamu) da 60/70 euro al mese (camera, soggiorno, bagno e cucina), bolletta luce 10 euro circa. Alimentazione a base di polenta e verdure, fagioli e chapati, parti meno nobili della carne, uova e frutta. Spesa rigorosamente al mercato o negli shop locali, nessun prodotto d'importazione e cibo italiano. Niente televisione o comunque senza decoder e parabola, cucina a carbone, spostamenti in boda-boda. Da bere, acqua del rubinetto fatta bollire, una "soda" ogni tanto. Partner o vicini di casa che aiutano saltuariamente a lavare e pulire. Telefonino semplice o smartphone con molta attenzione alle tariffe più convenienti per chiamare con whatsapp.
COSTO MENSILE: 350 euro

2. MZUNGU INTEGRATO
Appartamento nei quartieri della piccola borghesia locale (Majengo, Central, Shella a Malindi, Kilifi Town, Mtwapa) 120/150 euro al mese, bolletta luce 15 euro, acqua 5 euro.
Alimentazione nei ristorantini locali (prezzo medio 3 euro a pasto) o riso, verdure, carne e pesce non nobile (taffi, kumbu), frutta. Spesa al mercato o negli shop locali, nessun prodotto di importazione. Cucina a gas. Televisione con canali locali, spostamenti anche in tuk-tuk. Da bere, acqua minerale economica, una soda e una birra ogni tanto. Houseboy saltuario per lavare e pulire. Smartphone con attenzione alle tariffe economiche internet.
COSTO MENSILE 650 euro

3.  EUROPEO RISPARMIATORE

Appartamento o porzione di villetta in residence (da 200 a 300 euro al mese, con bollette intorno ai 50 euro), spesa per cibi anche importati (ogni tanto salumi, formaggi), verdure conosciute: melanzane, broccoli, cavolfiore, spinaci. Spesa nei supermercati indiani e nei negozietti di frutta e verdura in cui parlano l’italiano. Cene in ristoranti africani di discreto livello e una volta alla settimana una pizza italiana. Cucina a gas. Televisione con decoder per prendere anche Rai Italia. Spostamenti in tuk-tuk. Da bere, talvolta anche vino sudafricano o cileno o le offerte degli importatori italiani. Houseboy, smartphone con tariffa fissa.
COSTO MENSILE: 900 euro

4. ITALIANO COMODO

Villetta indipendente con piscina in affitto (500/600 euro al mese, bolletta luce 200 euro, acqua 50), alimentazione varia (pesce, carne, crostacei, prodotti italiani, vino), televisione con abbonamento Rai Italia, internet wi-fi, cene in ristoranti italiani di buon livello, giornate in spiagge organizzate come Rosada o Malaika Beach a Malindi e Paparemo a Watamu. Acquisto di automobile preferibilmente giapponese per gli spostamenti. Houseboy e servizio di security.
COSTO MENSILE: 1600 euro

5. NABABBO

Villetta in zona residenziale turistica (Casuarina a Malindi, Ocean Breeze, centro a Watamu), acquistata, con piscina. Alimentazione di pesce, crostacei, filetto di carne, verdure non indigene (carciofi, asparagi, finocchi ecc…), pesce, salumi, prodotti italiani d’importazione, vini italiani. Spesa nei supermercati possibilmente occidentali, cene in ristoranti di buon livello due-tre volte a settimana, cene a casa con ospiti e festicciole. Giornate al mare quasi quotidiane in stabilimenti balneari e serate nei locali o al casinò. Houseboy, giardiniere, askari. Televisione con abbonamento “premium”, internet wi-fi . Fuoristrada di proprietà, safari quando se ne ha voglia.
COSTO MENSILE: 2800 euro

I COSTI SI INTENDONO AL NETTO DI MEDICINE, CURE SANITARIE ORDINARIE, VIZI COSTOSI E DEL POSSIBILE PARTNER LOCALE,.
NEL BUDGET MENSILE BISOGNA CALCOLARE ANCHE UN VIAGGIO IN ITALIA (O ALL’ESTERO, MINIMO IN ETIOPIA, E DELLA DURATA MINIMA DI 5 GIORNI) PER RINNOVARE IL VISTO TURISTICO. 
ALTRIMENTI IL PERMESSO DA RESIDENTE COSTA 1000 EURO ALL’ANNO CON ANTICIPO DI 3 ANNI, COMPROVANDO L’INTROITO DI UNA PENSIONE, O UNA FIDEIUSSIONE BANCARIA DI CIRCA 20 MILA EURO ANNUI.

TAGS: vivere a Watamuvivere in Kenyacosto vita Watamuitaliani in Kenya

 Vivere un giorno immerso nella natura incontaminata ed incantevole di questa riserva marina protetta, il Mida Creek.

Si chiama "Camping Safari". 
E' la nuova frontiera delle escursioni esclusive, per chi ama davvero la Natura selvaggia africana e vuole vivere a diretto contatto con l'habitat di fauna e flora, senza rinunciare a sicurezza e comfort.
Sempre più turisti...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Abbiamo selezionato dieci frasi che esprimono un sentimento dedicato all'Africa, intesa più come entità spirituale e morale, storica e sociale più che come realtà geografica. Le parole selezionate...

LEGGI TUTTO

L'incredibile storia di Robin Cavendish raccontata in questo film uscito nel 2017, il cui titolo originale é "Breathe".
Si tratta di una produzione hollywoodiana che ha per protagonista il giovane Andrew Garfield (Spider Man, The social network) che interpreta il protagonista di una storia...

LEGGI TUTTO

Il Sabato sera il Tamu Restaurant di Watamu diventa ''Surf and Turf''.
Sotto questo titolo allegro e balneare il Tamu........

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

A Watamu il turismo è ormai un fenomeno a sé da ogni possibile vicissitudine del Kenya.
Questo è un dato di fatto ormai assodato e la buona notizia è che

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Paparemo Beach archivia alla grande il ritrovo del giovedì sera, con l'happy hour sulla spiaggia della baia dell'amore a Watamu. 
La serata ormai diventata un punto fisso del divertimento e dello stare insieme nella località turistica, sempre a suon di...

LEGGI TUTTO

La bella stagione di Watamu non finisce mai, almeno per alcuni resort e anche per parecchi turisti che...

LEGGI L'ARTICOLO

La satira, la poesia e gli aneddoti sugli italiani in Kenya tornano a Watamu per un'altra divertente serata.
Freddie del Curatolo e Marco "Sbringo" Bigi saranno domenica 4 febbraio al Mapango...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Watamukenya.net ha chiesto a un campione di cittadini keniani della costa, divisi in fasce sociali, di età e di origine

LEGGI TUTTO

L'Africa nel destino fin da bimbo.
Il Kenya vissuto come un incanto, un giardino d'esperienze, una promessa.
Per Matteo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Chi frequenta Watamu, ci vive o trascorre qui le vacanze, ormai non fa più caso che uno dei sorrisi più piacevoli da incontrare nella comunità italiana e che come se non bastasse propone prodotti enogastronomici della nostra Penisola, sia inglese.LEGGI TUTTA LA STORIA

Un weekend tutto da vivere quello di sabato 22 e domenica 23 ottobre a Watamu.
E' di scena l'edizione 2016 del Watamu Sports Festival a Turtle Bay Beach.
Una due giorni a base di sport, musica con concerti e dj...

LEGGI TUTTO

A Watamu c’è chi la conosce come “Mama Zawadi” e chi come la Signora dei Legni del Mare.
Qua li chiamano “driftwood”, tronchi  portati, levigati o scolpiti dalla corrente dell’Oceano Indiano.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il mio mal d'Africa è dedicato a chi in Africa non ci è mai stato.

LEGGI TUTTO

Il pomeriggio era ventilato e portava nuvole grandi che in tutta la mia vita non avevo mai visto così basse.
Sembrava le potessi toccare e modellare con un dito. Questo cielo "touch-screen" mi aveva contagiato fin dal primo giorno della...

LEGGI TUTTA LA STORIA