I parchi

LUOGHI

Kit Mikayi, un monumento di pietre e la sua leggenda

Sorta di dolmen sul Lago Vittoria, sta diventando meta di turismo

20-01-2018 di redazione

Un singolare monumento naturale da cui si domina un paesaggio incantevole, in una zona poco frequentata dal turismo di massa in Kenya, ma che sta diventando luogo d'interesse storico e paesaggistico.
Kit-Mikayi  è una imponente formazione rocciosa alta settanta metri  sulla strada che dalla città di Kisumu porta alla cittadina di Bondo nel Kenya occidentale, poco distante dal Lago Vittoria. 
Dopo trenta chilometri, arrivando da Kisumu, si prende la strada per Bondo e dopo un chilometro si vede il cancello di una scuola elementare, la N’gop Ngeso Primary School.
Kit-Mikayi  nel dialetto dei “Luo”, l’etnia autoctona, significa "Pietre della prima moglie" o "First Wife Rocks".
La leggenda di Kit Mikayi narra che molti secoli fa  c’era un vecchio di nome Ngeso che era in grande sintonia con le pietre. Ogni giorno, quando si svegliava al mattino, era solito entrare nella grotta all' interno della pietra e rimanervi tutto il giorno, costringendo la moglie a portargli la colazione e il pranzo. L' anziano si innamorò appassionatamente di questa pietra al punto che la gente chiedeva spesso alla moglie dove si trovava, e lei rispondeva sconsolata che lui era andato alla sua prima moglie (Mikayi) da cui il nome “pietra della prima moglie” (Kit Mikayi).
Un' ulteriore spiegazione di questa singolare formazione rocciosa è che secondo le sue caratteristiche e componenti, la struttura rappresenta la famiglia poligama della tradizione Luo che aveva la casa della prima moglie (Mikayi) costruita più avanti tra il lato destro era la casa della seconda moglie (Nyachira), mentre la casa della terza moglie (Reru) è stata costruita sul lato sinistro della casa. 
Per molto tempo, questa pietra è stata un luogo sacro per gli abitanti del villaggio, nonché luogo di culto e di riti tribali di iniziazione. 
Gli abitanti locali che vivono intorno alle pietre sono conosciuti come il clan “Kakello”. 
Il sito è associato a sacrifici e molte leggende di epoca precristiana.
Kit-Mikayi oggi è un punto di interesse turistico regionale. 
E' anche diventato un popolare luogo di pellegrinaggio locale per i seguaci della setta “Legio Maria” che si trovano al cospetto della roccia per pregare e digiunare per diverse settimane alla volta.
La roccia sorge in una zona ricca di attrazioni, non lontana dalla più famosa Ndere Island, nota per la presenza di fauna selvaggia, il birdwatching, ippopotami, coccodrilli del Nilo e impala.

TAGS: kit mikayimonumenti kenyaparchi kenyariserve kenyaluoghi kenyaleggende kenya

Il Kenya è stato inserito nei cinque Paesi da visitare nel 2017 per una vacanza "eco-consapevole" da due dei più importanti operatori americani del settore.
G-Adventure e Intrepid Travel hanno citato il Kenya come uno dei Paesi più interessanti e in crescita...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un gran bello spot per Watamu e per quella che è stata definita dai nostri lettori la spiaggia più bella della costa keniana.
Arriva nientemeno che dal CEO del più famoso portale di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Watamu torna ad essere una delle destinazioni appetite, intriganti e futuribili per grandi e piccoli gruppi alberghieri di tutto il mondo.
E' il caso di grandi catene americane che già nel recente passato hanno svolto accurati sondaggi per acquisire strutture...

LEGGI TUTTO

Questa sera alle 20.30 al Marina Restaurant di Watamu, il viaggiatore, documentarista e scrittore Marco Novati presenta il suo diario di viaggio nell'Est Africa dal titolo "Africa Maisha Marefu" (lunga vita all'Africa), affiancato dall'artista Bice Ferraresi, che ne ha curato la...

"Quelli che sono arrivati a Watamu vent’anni fa in vacanza e non sono ancora ripartiti.
Quelli che sono in Kenya da tre giorni ma hanno già capito tutto..."
Così ha iniziato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si chiama "Camping Safari". 
E' la nuova frontiera delle escursioni esclusive, per chi ama davvero la Natura selvaggia africana e vuole vivere a diretto contatto con l'habitat di fauna e flora, senza rinunciare a sicurezza e comfort.
Sempre più turisti...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Loro sono i più puri, i più dolci e i quelli irrimediabilmente senza speranza, se non quella di un sorriso e di gioie date dalla solidarietà che non pretende domani, che non chiede riconoscenza e che non può costruire il...

LEGGI TUTTO

A poco meno di un mese dall'incendio che aveva ridotto in cenere il ristorante e parte della struttura (camere, servizi e Mapango esclusi), il Lily Palm Resort di Watamu è stato ricostruito e in tempo record e reso ancora più...

LEGGI TUTTO

La satira, la poesia e gli aneddoti sugli italiani in Kenya tornano a Watamu per un'altra divertente serata.
Freddie del Curatolo e Marco "Sbringo" Bigi saranno domenica 4 febbraio al Mapango...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Virgola è uno dei più noti ed importanti marchi italiani nell'ambito dell'hairdress e il suo storico fondatore e titolare Rinaldo Rampon è un innamorato del Kenya.
Da anni frequenta Watamu e le sue spiagge, ma non solo.
Dal suo "mal d'Africa"...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Watamu ha stregato anche il grande regista Steve Spielberg, tanto che ha scelto Watamu per girare il suo prossimo film, un kolossal hollywoodiano che racconterà il sogno africano di un’ambientalista, tra mille avventure e disavventure.
La notizia è rimbalzata ieri sui...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ci sono almeno due modi di fare il lavoro di agente di viaggio: uno è quello, serio e professionale intendiamoci, di indicare a secondo delle richieste la meta di una vacanza, mostrando brochure e cercando strutture, offerte speciali, rapporti qualità-prezzo....

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ormai il titolo che da tempo le è stato conferito, quella di "Perla dell'Oceano Indiano" non glielo toglie più nessuno.
Questo agosto è quanto mai la stagione di consacrazione di Watamu.
Nonostante un tempo non perfetto (ma per gli italiani,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tutti con il naso all'insù, per guardare le stelle cadenti, sabato e domenica a Watamu.
Anche in vacanza nella "perla dell'Oceano Indiano" i giorni successivi alla famosa notte di San Lorenzo possono regalare emozioni, tanto più che in molte zone...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Io ed Enrico abbiamo coronato un sogno in Kenya, e precisamente a Watamu.
Siamo una coppia nella vita già da sei anni, ma avevamo voglia di coronare il nostro amore con una cerimonia indimenticabile e una grande festa da condividere con...

LEGGI TUTTA LA STORIA

Metti una splendida struttura che sembra una torre disegnata da Gaudì in mezzo alla foresta ancora vergine di Watamu, ad un centinaio di metri dall'oceano e dalla lunghissima bianca spiaggia tra Turtle Bay e Garoda. 
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO