Storie

CURIOSITA'

Suma, quel copertone trentennale a Matsangoni

La storia del pneumatico appeso a un albero sulla Malindi-Mombasa

05-12-2011 di Freddie del Curatolo

Centinaia di migliaia di turisti, molti dei quali italiani, da vent'anni a questa parte hanno percorso avanti e indietro la Mombasa-Malindi.
Chissà quanti di loro si saranno accorti di un particolare che non è mai cambiato da allora.
Tra Kilifi e Watamu (volendo essere precisi, nei pressi del villaggio di Matsangoni) dai primi anni Novanta c'è un copertone appeso a un ramo, sul ciglio della strada, con una scritta a vernice bianca: "Suma".
Magari tra i residenti che hanno fatto moltissime volte quella strada, qualcuno si è chiesto il perchè di quella ruota e di quel nome.
Non è una pubblicità occulta, un messaggio subliminale e nemmeno l'avviso di un gommista che opera nei paraggi.
Suma è il nomignolo di un certo Ismail, un keniota mussulmano che vive lì di fronte e con il copertone di una sua automobile ha creato l'insegna della sua casa privata. Una piccola tenuta composta da tre grandi capanne di cemento misto fango col tetto di lamiera che si affacciano sfrontatamente sulla grande strada asfaltata, unico collegamento costiero. La casa padronale invece è costruita interamente in pietra viva, come le case montane di una volta in Italia.
Dietro la villetta di Suma, c'è lo shamba dove vivono le sue mogli e i tantissimi figli.
Viene incontro uno di loro, un giovanotto sorridente. "Suma" è mio papà Ismail, dice candidamente, ed è il papà di molti di noi.
Un uomo buono che ha voluto segnalare la sua presenza a chi lo viene a trovare o semplicemente a chi passa di là.
Da venticinque anni almeno, quel copertone mi fa pensare che se da una parte tante cose sono cambiate sulla costa keniota, ci sono piccoli simboli quotidiani, apparentemente insignificanti, che ci dicono che questo luogo straordinario non cambierà mai.

TAGS: SumaMatsangoniMalindi MombasaStrada MalindiMalindi road

Viene inaugurata oggi a Watamu la nuova filiale della banca keniana Diamond Trust Bank (DTB).
L'inaugurazione, a cui sono invitati i correntisti di Malindi e anche tutte le altre persone interessate che gravitano attorno alla cittadina, è fissata per questa...

LEGGI TUTTO

Gli ambientalisti si muovono da due anni per evitare uno scempio che potrebbe riguardare l'Arabuko Sokoke Forest, che si estende da Gede a Matsangoni, lungo la strada Malindi-Mombasa dove ci sono anche gli ingressi per i turisti, fino a buona...

LEGGI TUTTO

Migliorano le infrastrutture a Watamu.
E' un processo lento ma che da i suoi frutti, com'è stato precedentemente per l'illuminazione di tutta l'arteria principale e come sarà per il collegamento della strada costiera con Malindi, via Mayungu.
Ora è in...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da antiche scritture arabe, si sa che la foresta di Arabuko si estendeva da appena fuori Malindi fino quasi a Kilifi ed era popolata da belve feroci, serpenti velenosi (cobra soprattutto) ed elefanti, che spesso arrivavano fino alle spiagge inesplorate...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Decine di operai al lavoro in questi giorni sul tratto di strada tra Gede e Watamu per scavi e posa delle fibre ottiche per conto di una società keniana istradata dai cinesi.
Motivo dei nuovi collegamenti, la posa delle fibre...

LEGGI TUTTO

Un paradiso esclusivo completamente rinnovato.
Un ristorante gourmet con chef italiano specializzato in cucina creativa e fusion, in una cornice unica a picco sul mare, all'imbocco del Mida Creek di Watamu.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"Fully booked" è la parola di questa fine d'anno, per quanto riguarda Watamu.
Significa "tutto esaurito" ed è quel che stanno registrando gli hotel e i resort della cittadina diventata il punto di riferimento costiero del Kenya.
Le strutture alberghiere...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tra le mille possibilità di godere la Natura che il Kenya, e particolarmente la sua costa, possono vantare, c'è sicuramente il paesaggio marino dominato dalle mangrovie.
Queste piante che affondano le loro radici in terreni che si nutrono di acqua...

LEGGI TUTTO

Marco Cavalli, quarantacinquenne piemontese di Alessandria, è il nuovo Corrispondente Consolare Italiano a Watamu. 
Lo ha reso noto ufficialmente l'Ambasciata d'Italia a Nairobi. 
Facendo riferimento al Consolato Onorario d'Italia a Malindi, Cavalli farà da tramite tra i connazionali di stanza...

LEGGI TUTTO

Metti i due politici più importanti della costa keniana davanti a gelati e pasticcini, e la visita a Watamu diventa più dolce del solito.
Lontani dai fari della campagna elettorale e dalle

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

I residenti e le comunità della foresta di Arabuko Sokoke protestano contro gli scavi ai suoi margini.
La grande foresta pluviale della costa keniana, che da Gede si estende fino a Matsangoni a sud e a Mijomboni e Jilore a...

LEGGI TUTTO

Malindi è una cittadina che si affaccia sulle rive dell’Oceano Indiano, situata a 120 km circa da Mombasa e a poche miglia dalla foce del fiume Sabaki, che nel suo alto corso viene chiamato Galana ed è di fatto il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da voci che arrivano dagli ambienti commerciali di Nairobi, la compagnia di supermercati di grande distribuzione nazionale "Tuskys" vorrebbe aprire un terzo supermercato nella Kilifi County, dopo quelli di Kilifi e di Mtwapa.
La decisione sembra caduta su Watamu e...

LEGGI TUTTO

La bellezza della natura intorno a Watamu è il primo  biglietto da visita di questa meravigliosa località turistica del Kenya.
Venti chilometri prima

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' boom di richieste per Watamu, la località turistica è regina della costa keniana per clic e prenotazioni.
Ci sono già molti attestati di interesse per dicembre 2017 e gennaio 2018, oltre che prenotazioni vere e proprie per il mese...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non più tardi di cinque anni fa a Nairobi girava la storia (che da più parti assicurano fosse vera) che un Ministro del Governo ed addirittura alcuni dirigenti del Ministero del Turismo non fossero al corrente dell'esistenza di Watamu.
Per...

LEGGI TUTTO