Ultime Notizie

NATURA

Ecco che arrivano gli uccelli sul Sabaki, il Paradiso del Bird Watching...

Con il monsone, sull'estuario del fiume uno spettacolo di rara bellezza

28-07-2020 di redazione

Con il cambio di stagione e il vento invernale e monsonico "Kuzi", la foce del fiume Sabaki si riempie di volatili tropicali rari, colorati e bellissimi.
E' ormai una consuetudine, ma lo spettacolo ogni anno attrae appassionati di tutto il mondo, che arrivano armati di monocoli e macchine fotografiche con relativi cavalletti.
Anche gli studiosi internazionali ne parlano sempre più spesso.
L'estuario del fiume Sabaki, vero e proprio paradiso del "bird watching" sulla costa keniota, può vantare molteplici specie di uccelli, alcuni visibili quasi esclusivamente da queste parti, come la pernice di mare, o pratincola, come alcune specie di gabbiani (Sooty Gull) ma soprattutto la Sterna.
Lo studioso keniota Fleur Ng'weno, che ha schedato tutte le specie di uccelli presenti lungo l'ultima parte del corso del Sabaki, sostiene che oltre il 50 per cento delle sterne presenti in tutto il Kenya vivano qui.
La rara Sterna codalunga, la Sterna Indiana ed altre sette delle tredici specie.
La pratincola del Madagascar arriva proprio in questi giorni, e rimane per tutta la durata del vento invernale.
Per vedere la cosiddetta pernice di mare, bisogna recarsi sull'estuario la mattina presto, perchè è a quell'ora che questi bellissimi esemplari si cibano, per poi andare a nascondersi sugli alberi più all'interno.
Il loro volo dopo la "colazione" è uno splendido quadro d'Africa.
Chiaramente l'estuario del Sabaki, offre una natura che non si esaurisce al bird watching, ma (con la meravigliosa passeggiata via spiaggia, direttamente dal porto di Malindi o davanti al Casino) fenicotteri e anche ippopotami, oltre a un paesaggio incantevole che, con lo sfondo del cielo infinito africano, rende quest'escursione un "must" per chi trascorre un'indimenticabile escursione da Malindi o Watamu.

TAGS: sabaki riverbird watching kenyauccelli kenyasterna kenya

Avete mai sentito parlare del toporagno elefante?
E' una delle specie animali che ancora sopravvivono nella foresta di Arabuko Sokoke, tra Gede e Mida, non distante da Watamu.
E' un luogo di visite turistiche ma mai abbastanza pubblicizzato, perché impervio...

LEGGI TUTTO

La bellezza della natura intorno a Watamu è il primo  biglietto da visita di questa meravigliosa...

LEGGI L'ARTICOLO

La bellezza della natura intorno a Watamu è il primo  biglietto da visita di questa meravigliosa località turistica del Kenya.
Venti chilometri prima di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il parco del Lago Jipe, al confine tra Kenya e Tanzania, ma raggiungibile anche dalla strada oggi asfaltata che porta da Voi a Taveta, è un luogo fantastico in cui...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono una ventina nel mondo, uno per nazione.
Nel Continente Nero solo in Kenya, Uganda, Ghana e Sudafrica. E quello keniano è a Watamu.
 

LEGGI TUTTO

Il Parco Nazionale del Monte Longonot ed il suo ecosistema si trovano a circa 90 km da Nairobi. 
La riserva si estende su circa cinquanta chilometri quadrati, di cui la maggior parte è occupata dalla montagna stessa, che di fatto...

LEGGI TUTTO

Il Kenya è una delle destinazioni più varie e straordinariamente ricche di occasioni uniche, emozioni per tutti ed attrazioni per ogni tipo di appassionato o esperto di avventura. Se per molti il Paese africano è soprattutto sinonimo di Natura selvaggia,...

LEGGI L'ARTICOLO

Se volete ammirare la rara antilope acquatica Sitatunga, c’è solo un parco in Kenya dove potete andare, ed è il più piccolo di tutto il Paese.
Si tratta del Parco Nazionale di Saiwa, vicino a Kitale, nella parte settentrionale della...

LEGGI L'ARTICOLO

Situato tra i laghi Naivasha e Nakuru, per quanto piccolo, il lago Elmenteita (conosciuto anche come Elemantaita) è uno dei più importanti della Great Rift Valley in Kenya, in quanto è il terreno di riproduzione e di alimentazione per molte...

LEGGI TUTTO

Malindi è una cittadina che si affaccia sulle rive dell’Oceano Indiano, situata a 120 km circa da Mombasa e a poche miglia dalla foce del fiume Sabaki, che nel suo alto corso viene chiamato Galana ed è di fatto il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le mangrovie di Watamu sono un paradiso naturale che attira ogni anno migliaia di turisti, ambientalisti e viaggiatori amanti della natura e delle meraviglie acquatiche. Costituiscono un paesaggio naturale unico e fantastico, con un suo microclima ed un ecosistema che...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

A Watamu il turismo è ormai un fenomeno a sé da ogni possibile vicissitudine del Kenya.
Questo è un dato di fatto ormai assodato e la buona notizia è che

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli ambientalisti si muovono da due anni per evitare uno scempio che potrebbe riguardare l'Arabuko Sokoke Forest, che si estende da Gede a Matsangoni, lungo la strada Malindi-Mombasa dove ci sono anche gli ingressi per i turisti, fino a buona...

LEGGI TUTTO

Pochi conoscono il lago Chala.
Situato per metà in Kenya e per l'altra metà in Tanzania, sotto il Kilimanjaro, tra la cittadina di Taveta e quella di Loitokitok, il Chala è un cratere di quattro chilometri quadrati di diametro circondato dal...

LEGGI TUTTO

Tra le mille possibilità di godere la Natura che il Kenya, e particolarmente la sua costa, possono vantare, c'è sicuramente il paesaggio marino dominato dalle mangrovie.
Queste piante che affondano le loro radici in terreni che si nutrono di acqua...

LEGGI TUTTO

I kikuyu la chiamano “Kilimambogo”, la montagna del Bufalo. Per i maasai è semplicemente “La grande collina”.
Ol Donyo Sabuk, a meno di un’ora di macchina da Nairobi, poco lontano dalla cittadina di Thika, è una piccola riserva di rocce...

LEGGI L'ARTICOLO