Ultime Notizie

LUOGHI

Galana Conservancy, oasi protetta a meno di un'ora da Watamu

Game drive notturni e fuoripista nel rispetto del territorio

06-07-2020 di redazione

La Galana Conservancy è uno dei veri tesori della natura della Contea di Kilifi e del Kenya.
Questo paradiso faunistico di 60.000 acri si trova al confine orientale del Parco Nazionale dello Tsavo East, sulle rive settentrionali del fiume Galana, dista circa 120 Km da Malindi e grazie alla nuova strada asfaltata si raggiunge in meno di un’ora. L’area protetta è sede di molte specie meravigliose alcune purtroppo in pericolo e minacciate dal bracconaggio.
Le bellissime Lali Hills e i meandri del fiume Galana dominano il paesaggio aspro e offrono un magnifico scorcio del vero Kenya.
Oltre ai famosi “big five”, fatta eccezione per il rinoceronte, è possibile incontrare un meraviglioso ventaglio di fauna selvatica: tra le numerose specie animali ci sono il gerenuk, la iena striata ( animale unico e raro a rischio estinzione ), il ghepardo, il leone dello Tsavo, la gazzella, il pangolino con l’ ippopotamo e il coccodrillo che sono i padroni di casa del fiume Galana. Oltre ai mammiferi più grandi c'è una ricchezza insuperabile e davvero eccezionale di uccelli.
Da diversi anni l’intera zona è diventata un importante centro di ricerca per gli studiosi. La Galana Wildlife Conservancy (GWC) è stata creata nel marzo 2008 e opera come società senza scopo di lucro registrata in Kenya.
Lavora con le comunità locali, le ONG internazionali e le istituzioni per preservare questo habitat vitale e le incredibili creature che ci vivono.
Dal 2013 ad oggi i volontari e i ricercatori stanno facendo delle ricerche per mappare tutte le specie presenti nell’area protetta. Sono state installate delle telecamere nei percorsi piu utilizzati dalla fauna selvatica, tra cui il letto del fiume Galana per abbeverarsi.
Attualmente la Conservancy è presidiata da “scout” o guardiani, che hanno il compito di proteggere la fauna e di individuare animali malati o vittime di bracconaggio.
Gli stessi “scout” sono a disposizione per consigliare turisti e visitarori sulle attività e i percorsi da fare in totale liberta e rispetto per la natura e il luogo incontaminato in cui ci si trova, tra cui la pesca o il birdwatching. In tutti i parchi nazionali del Kenya non è consentito viaggiare dopo le 19.00, il lusso di stare in una Conservancy è il fatto che si può invece organizzare un safari notturno dove ci saranno buone possibilita di incontrare l'oritteropo, l'istrice, la mangusta dalla coda bianca, il gatto selvatico africano, la genetta e godersi tante scene inaspettate e sosprendenti in solitaria.
Il nuovo centro operativo della Galana Conservancy è il Kulalu Camp da dove vengono pianificate tutte le operazioni, e da dove i membri del personale sono in costante contatto con il KWS per richiedere il loro eventuale intervento sempre volto alla protezione e alla conservazione.
La Conservancy è gestita da un Consiglio di Amministrazione, il cui presidente e John A. Byrne che si avvale del sostegno di sponsor, donatori  e volontari di vari ceti sociali. La loro unica fonte di reddito è rappresentata dalle tasse d'iscrizione.
L’ingresso alla Galana Conservancy ha un costo di 30USD per i non residenti o cittadini kenyani.

FOTO GALLERY
TAGS: galana conservancyarea protetta kenyaparchi kenyaescursioni kenya

Il safari è un'emozione unica, imperdibile per chi frequenta il Kenya.
Non solo per chi si approccia per la prima volta a questa terra meravigliosa e cova il sogno di assistere alla bellezza della natura selvaggia e alla vita di...

I giovani l'hanno scelta come meta prediletta per il Kite Surf. Il vento è cambiato da una settimana, il kaskazi estivo nel primo mese soffia forte e permette nella lunga striscia di oceano protetta dalla barriera corallina, dalla Hemingway Bay...

LEGGI TUTTO

La foresta di Arabuko-Sokoke, che si estende tra l’entroterra di Malindi e quello di Watamu e Kilifi, è stata inserita nelle riserve della ...

LEGGI L'ARTICOLO

Gli ambientalisti si muovono da due anni per evitare uno scempio che potrebbe riguardare l'Arabuko Sokoke Forest, che si estende da Gede a Matsangoni, lungo la strada Malindi-Mombasa dove ci sono anche gli ingressi per i turisti, fino a buona...

LEGGI TUTTO

La spiaggia di Jacaranda Bay, eletta recentemente dai nostri lettori la più bella della costa keniota, sembra piacere molto anche alle tartarughe marine.
Nei giorni scorsi il gruppo di volontari di Watamu Turtles della Local Ocean Trust, hanno scoperto sulla...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya è stato inserito nei cinque Paesi da visitare nel 2017 per una vacanza "eco-consapevole" da due dei più importanti operatori americani del settore.
G-Adventure e Intrepid Travel hanno citato il Kenya come uno dei Paesi più interessanti e in crescita...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya è una delle destinazioni più varie e straordinariamente ricche di occasioni uniche, emozioni per tutti ed attrazioni per ogni tipo di appassionato o esperto di avventura. Se per molti il Paese africano è soprattutto sinonimo di Natura selvaggia,...

LEGGI L'ARTICOLO

Da qualche giorno, il Buffalo Camp, lodge appena fuori dal Parco Nazionale dello Tsavo Est, ha un nuovo proprietario.
L'Osteria Group di Maurizio Corti si è aggiudicato l'asta che assegnava la concessione del Governo per gestire e organizzare il campo...

LEGGI TUTTO

Situato tra i laghi Naivasha e Nakuru, per quanto piccolo, il lago Elmenteita (conosciuto anche come Elemantaita) è uno dei più importanti della Great Rift Valley in Kenya, in quanto è il terreno di riproduzione e di alimentazione per molte...

LEGGI TUTTO

E' un rituale che si ripete ormai da troppo tempo, ma non sono servite nemmeno le schermaglie elettorali a colpi di colpe per fermarlo.
Come quasi ogni mese (unico stop, per fortuna, durante il periodo delle feste) manca l'acqua nella...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Migliaia di appassionati si sono dati appuntamento in questi giorni a Watamu per uno spettacolo unico, per certi versi comparabile alle grandi migrazioni in savana. Sicuramente per i patiti di mare la grande migrazione delle balene dal Madagascar all'India è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Watamu non è solo un paradiso per turisti e per chi si innamora dell'Africa e poi ritorna, ma anche un "terreno di esplorazione" per tanti giovani provenienti da tutto il mondo.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un lunedì speciale tutte le settimane a Watamu, in una delle incantevoli baie della destinazione...

LEGGI L'ARTICOLO

Watamu torna ad essere una delle destinazioni appetite, intriganti e futuribili per grandi e piccoli gruppi alberghieri di tutto il mondo.
E' il caso di grandi catene americane che già nel recente passato hanno svolto accurati sondaggi per acquisire strutture...

LEGGI TUTTO

Una ricerca condotta dalla BMI Pubblication, agenzia che si occupa di svariate testate, magazine e siti online di viaggi e turismo, ha condotto una ricerca sul nuovo marketing per la costa keniota e ne ha condiviso recentemente a Diani i...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si chiama "Camping Safari". 
E' la nuova frontiera delle escursioni esclusive, per chi ama davvero la Natura selvaggia africana e vuole vivere a diretto contatto con l'habitat di fauna e flora, senza rinunciare a sicurezza e comfort.
Sempre più turisti...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO