Ultime Notizie

PRODOTTI DEL TERRITORIO

Dhania, in Kenya è come il prezzemolo

Il coriandolo, la spezia dall'aroma e dal gusto pungente

09-10-2021 di redazione

Il coriandolo, o dhania come viene chiamato qui, è una pianta erbacea di cui si utilizzano sia i frutti, che vengono erroneamente chiamati semi in quanto di piccole dimensioni e duri, che le foglie, molto simili a quelle del prezzemolo, motivo per cui il coriandolo è anche conosciuto con il nome di “prezzemolo cinese”, pur avendo un aroma decisamente diverso.
Possiamo dire che “ a prima vista”  è facile confondere la dhania con il prezzemolo, ma il sapore è completamente diverso.
Il coriandolo  è una delle spezie piú antiche, viene persino citata nella Bibbia nel libro dell’Esodo e il suo utilizzo, sia in cucina che in medicina risale a migliaia di anni fa, specialmente in Oriente. Questa erba aromatica appartiene alla famiglia delle Apiaceae o Ombrellifere ,come il cumino, l’aneto e il finocchio. Ha un profumo e un sapore caratteristico e marcato che però non mette tutti d’accordo: c’è infatti chi lo apprezza e lo utilizza come spezia per insaporire le proprie preparazioni, e chi invece trova il suo gusto sgradevole.
Il termine “coriandolo” deriva dal greco Koris che denomina una specie particolare di cimice il cui odore ricorda, a detta di alcuni, quello delle foglie; altri assimilano invece il sapore a quello del sapone o della muffa e secondo un’altra tesi, la causa di questa intolleranza all’aroma delle foglie potrebbe essere legata ad acluni geni recettori olfattivi che vengono attivati da sostanze chimiche che si trovano anche nel sapone.
Al di là del suo aroma particolare, il coriandolo ha tante proprietá benefiche, le foglie ad esempio , sono ricche in beta-carotene e vitamina K e hanno un’azione antiossidante, inoltre,in uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition, si  afferma che l'estratto di foglie di coriandolo aiuta a mantenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue oltre a ridurre la quantità di colesterolo e trigliceridi nel corpo umano.
La dhania rappresenta un ingrediente molto apprezzato nella cucina swahili, si trova spesso come insaporente in numerose pietanze a base di carne o pesce, ma anche in salse aromatiche o aggiunto a zuppe e insalate.
Come giá detto il coriandolo si puó usare anche in grani, interi o fatti essiccare e poi macinati, lo troviamo, ad esempio,  nella miscela che compone una spezia molto usata, ovvero il curry, e anche nel garam masala. In Italia i semi sono utilizzati per insaporire il sanguinaccio e la mortadella. Anche perché il coriandolo contiene un antiossidante che previene l’irrancidimento dei grassi animali, nonché sostanze che uccidono funghi e batteri che deteriorano la carne.копии часов
Insomma, possiamo concludere dicendo che il coriandolo è spesso presente in preparazioni e ricette, proprio come il prezzemolo!

 

TAGS: dhaniaprezzemolo kenyaprodotti kenya

Dopo un agosto all'insegna dell'aumento della produzione, senza minimamente scalfire l'ottima qualità dei prodotti, Nonsologelato di Watamu chiude i battenti per qualche settimana per rinnovare i locali e concedere una meritata vacanza alla iperattiva artista dei dolci Anna.
Dall'inizio dell'anno...

LEGGI TUTTO

Il Githeri (o Mutheri) è un piatto tipico a base di legumi, cereali e favacee, proprio della tradizione kikuyu, ma anche delle tribù Embu e Meru. 
Ormai la ricetta è popolare in tutta la regione centrale del Kenya e ha...

LEGGI TUTTO

In tutta l’Africa subsahariana la tapioca (cassava) e la patata dolce vengono utilizzate come contorno per piatti un umido con il sugo di pomodoro. Nelle regioni dell’entroterra questi piatti...

LEGGI TUTTO

La zuppa di granchio con il ginger è un piatto tradizionale dell'arcipelago di Lamu.
La popolazione locale, specialmente nell'isola di Pate, è solita consumare questa pietanza accompagnandola con riso al cocco o chapati.
Ecco la ricetta originale rielaborata da watamukenya.net

LEGGI TUTTA LA RICETTA

Virgola è uno dei più noti ed importanti marchi italiani nell'ambito dell'hairdress e il suo storico fondatore e titolare Rinaldo Rampon è un innamorato del Kenya.
Da anni frequenta Watamu e le sue spiagge, ma non solo.
Dal suo "mal d'Africa"...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non Solo Gelato è sempre più "non solo" e sempre più il punto di ritrovo quotidiano di Watamu.
La mitica gelateria pasticceria dove si gustano le specialità di Anna e fino alla scorsa stagione era possibile sorseggiare anche un buon caffè...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

"Muhogo wa Nyama" (carne con cassava) è un piatto tipico della cucina keniana. La cassava è un tubero anche conosciuto come manioca, viene usato per fare la farina o come le patate, sia fritta che stufata. Il suo gusto ricorda...

LEGGI TUTTO

Marco Cavalli, quarantacinquenne piemontese di Alessandria, è il nuovo Corrispondente Consolare Italiano a Watamu. 
Lo ha reso noto ufficialmente l'Ambasciata d'Italia a Nairobi. 
Facendo riferimento al Consolato Onorario d'Italia a Malindi, Cavalli farà da tramite tra i connazionali di stanza...

LEGGI TUTTO

Da voci che arrivano dagli ambienti commerciali di Nairobi, la compagnia di supermercati di grande distribuzione nazionale "Tuskys" vorrebbe aprire un terzo supermercato nella Kilifi County, dopo quelli di Kilifi e di Mtwapa.
La decisione sembra caduta su Watamu e...

LEGGI TUTTO

Il riso saltato al mango e anacardi è una specialità che gli indiani emigrati in Kenya nel secolo scorso hanno portato nella cucina della costa.
Abitudine favorita dall’abbondanza di questi due ingredienti, abbinata alla grande reperibilità di...

LEGGI TUTTA LA RICETTA

Da qualche mese le dogane aeroportuali keniane di Nairobi e Mombasa sono dotate di nuovi ed ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il pollo alle spezie e lime è un gustoso piatto di terra della costa keniana.
L'abbinamento del pollo con l'agrodolce è un classico delle cucine indo-orientali, così come l'abbinamento con ginger e curcuma.
Nei locali e nelle case di Mombasa...

LEGGI TUTTO

La Bixa Orellana, localmente conosciuta con il nome di “mrangi”, è una pianta arbustiva appartenente alla famiglia delle Bixacee.
Originario del Sud America, questo piccolo...

LEGGI TUTTO

In alcuni ristoranti swahili la salsa di mango per accompagnare il pesce alla griglia è una consuetudine.
Le ricette più gourmet prevedono l'ultilizzo di un pesce "nobile" come il red snapper, ma anche lo white snapper o il "kolekole" (più...

LEGGI TUTTO

Chi frequenta Watamu, ci vive o trascorre qui le vacanze, ormai non fa più caso che uno dei sorrisi più piacevoli da incontrare nella comunità italiana e che come se non bastasse propone prodotti enogastronomici della nostra Penisola, sia inglese.LEGGI TUTTA LA STORIA

La Moda italiana sbarca in Kenya e precisamente a Watamu. 
La griffe Missis Di., sinonimo del Made in Italy, ha scelto il Paese africano per conquistare turisti e residenti. 
Si tratta di abbigliamento, borse e accessori ricercati, tutti prodotti e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO